Inbound-marketing-its

Far conoscere il proprio business online non è un processo immediato. Il marketing digitale richiede tempo e competenze specifiche, come qualsiasi altro mestiere.

Sviluppare il sito web, renderlo rintracciabile su Google, pubblicizzarlo tramite social network e altri canali, attrarre il pubblico e convincerlo ad acquistare. Queste sono alcune delle tante azioni che un esperto di marketing deve saper fare.

Come se non bastasse, le tecniche di auto-promozione si evolvono continuamente.

Promuoversi significa stare al passo con i tempi e seguire le evoluzioni del mercato. Promuoversi significa essere dinamici, studiare nuovi strumenti e imparare ad applicarli nella propria strategia. Promuoversi significa fare Inbound Marketing.

Questo vale soprattutto per gli ITS, che oltre a dover contrastare la concorrenza di altri istituti, devono anche vedersela con le università. Usare strumenti o strategie antiquate significa restare indietro e permettere agli altri di guadagnare terreno.

Ma cos’è l’Inbound Marketing? Perché è diverso dal marketing tradizionale? Come può aiutare un ITS a farsi conoscere online?

Leggi l’articolo e troverai tutte le risposte che cerchi.

Cos’è l’Inbound Marketing?

È la soluzione definitiva, il miglior metodo per farsi conoscere online. Per darti una definizione accademica, l’Inbound Marketing sono tutte quelle tecniche che hanno l’obiettivo di catturare l’attenzione degli utenti per mezzo dei contenuti, intercettandoli quando stanno cercando attivamente le risposte alle loro esigenze.

Troppo difficile? Prova a immedesimarti nel consumatore: ti si è appena rotto il telefono, così decidi di acquistarne uno online. Apri Google e inizi a informarti sui modelli disponibili, leggi articoli come “i migliori telefoni dell’anno” oppure “i 10 telefoni col migliore rapporto qualità-prezzo”, confronti le offerte e alla fine decidi da quale sito ordinare.

Devi sapere che durante questo processo ti sei trovato faccia a faccia con l’Inbound Marketing! Il tuo desiderio di acquisto era molto alto, infatti sei stato tu a cercare informazioni sul telefono giusto da acquistare. Ti sei mobilitato attivamente, nessuno ti ha mostrato delle pubblicità per convincerti.

L’Inbound significa proprio questo, intercettare quelle persone che stanno cercando la soluzione al loro problema. In questo modo non è nemmeno necessario importunarle o interromperle, perché sono loro a venire da te.

Cosa serve per fare Inbound Marketing?

Sfruttare l’Inbound significa farti trovare da quei soggetti che stanno cercando la tua offerta. Ma dovrai essere più bravo e veloce della concorrenza, altrimenti nessuno cliccherà sul tuo sito!

In che modo puoi farlo? Di cosa hai bisogno per fare Inbound Marketing? Ecco i principali elementi di cui hai bisogno:

  • Sito web: essere presenti online senza avere un sito web sarebbe un paradosso. Gestire la pagina Facebook del tuo business non sarà sufficiente per farti notare.
  • Blog: sarà la tua arma segreta. L’Inbound è anche definito “content marketing” poiché si basa sulla creazione dei contenuti che l’utente cercherà su Google. Dovrai rispondere a tutti i dubbi e a tutte le domande che affliggono la tua clientela.
  • Form dei contatti: possedere l’indirizzo e-mail degli utenti è fondamentale. Potrai intraprendere una corrispondenza diretta e personale, proporgli offerte esclusive e contattarli in qualsiasi momento.
  • Web analytics: misurare e monitorare le performance è il grande vantaggio del digitale. Ti permetterà di effettuare dei miglioramenti e di valutare se la tua strategia sta funzionando per il meglio.
  • Presenza sui social: i social network sono molto utili per interagire con il pubblico. Conoscerai i suoi interessi, le sue caratteristiche e le sue opinioni riguardo la tua offerta. In questo modo saprai esattamente cosa proporre alle persone per convincerle ad acquistare.
  • Un piano strategico: gli strumenti dell’Inbound non sono molto diversi da quelli del comune marketing digitale. Ciò che cambia davvero è il metodo, l’approccio alla clientela. Conoscendo questo approccio e usando gli strumenti giusti, sarai in grado di applicare l’Inbound Marketing al tuo business

Inbound Marketing per ITS: cosa devi sapere

Ogni strategia deve essere pensata e studiata in base al business in cui sarà applicata.

È impossibile realizzare un piano marketing che funzioni sia per un venditore di scarpe online sia per un ITS. Quindi il primo elemento di cui hai bisogno è la personalizzazione. Dovrai analizzare il mercato degli istituti tecnici superiori, scoprirne pregi e difetti e sviluppare una strategia dedicata.

In secondo luogo dovrai valutare la concorrenza: quali istituti potrebbero metterti i bastoni tra le ruote? Quali università diventeranno tue rivali? Identifica i loro punti di forza e le loro debolezze, così saprai come rispondere per uscirne vincitore.

L’elemento chiave è invece rappresentato dal cliente, o meglio il futuro studente del tuo istituto. Dovrai raccogliere informazioni sul suo conto, analizzando i suoi dubbi e i suoi desideri. Quando avrai imparato a conoscerlo, saprai esattamente come convincerlo a prendere in considerazione la tua offerta.

Riassumendo, i fattori che dovrai considerare saranno i seguenti:

  1. Il mercato di riferimento: come il pubblico vede il tuo istituto
  2. La concorrenza: università e altri istituti
  3. I futuri studenti: chi sono e di cosa hanno bisogno

Una volta apprese queste informazioni, sarai pronto a sviluppare la tua strategia di Inbound Marketing.

Scopri il processo di Inbound Marketing!

Ora sai cos’è l’Inbound Marketing e di quali strumenti hai bisogno per applicarlo. Ciò che ti manca è il metodo! Quest’ultimo non è però uguale per tutti. Dipende da vari fattori, tra cui la situazione di mercato del tuo istituto.

Per aiutarti a comprendere questo importante passaggio, ti mostrerò come ho applicato l’Inbound Marketing con successo a un ITS. In questo modo potrai vedere concretamente come è possibile migliorare la visibilità online della tua scuola, grazie a un resoconto diretto delle attività che ho svolto e dei risultati raggiunti.

Potresti scoprire di trovarti in una situazione simile e di poter applicare lo stesso sistema, oppure ti renderai conto che il tuo caso è diverso e quindi necessita di alcuni adattamenti particolari. In pratica avrai un metro di giudizio che ti farà capire come l’Inbound può aiutare il tuo ITS!

Non perdere tempo, scopri come l’Inbound ha aiutato un ITS come il tuo a raggiungere il successo prenotando una consulenza.