Come controllare posizionamento seo

Ti sei mai chiesto: “Per quali keyword mi posiziono?” È un’ottima domanda con risposte sorprendenti. Probabilmente ti posizioni per centinaia o migliaia di frasi senza nemmeno saperlo.

È necessario che tu conosca il tuo posizionamento SEO, in questo modo saprai quali contenuti stanno funzionando e per quale parola chiave sono posizionati.

Questo post ti spiegherà passo dopo passo come controllare le tue classifiche utilizzando Google Analytics e Google Search Console. In fondo, troverai anche un elenco di strumenti per controllare il posizionamento dei tuoi concorrenti. Dare un occhio alla concorrenza non fa mai male!

Ma prima di entrare nei dettagli, è bene chiarire per quale motivo dovresti controllare il posizionamento SEO di pagine specifiche.

NOTA: salta questa parte per accedere subito alle istruzioni e agli strumenti per il controllo del posizionamento SEO!

Controllare il posizionamento SEO: le opportunità

Le due maggiori opportunità di miglioramento SEO sono:

  • Trovare le pagine che si trovano in alto nella seconda pagina e migliorarle
  • Trovare pagine con visualizzazioni elevate ma CTR (Click Through Rate) basso

Ma non esistono opportunità senza dei rischi! Cerchiamo di capire

in che modo l’ottimizzazione delle pagine può danneggiare i risultati.

Sebbene tu stia ottimizzando una pagina per una frase, potresti dover eseguire la de-ottimizzazione della pagina per una frase diversa. La pagina potrebbe già essere classificata in alto per un’altra frase oppure potrebbe classificarsi per una più popolare.

Modificare una pagina per renderla più pertinente per una frase potrebbe renderla meno rilevante per un’altra.

Siccome Google è un motore di ricerca semantico, se la pagina si classifica per una frase è molto probabile che si classifichi per molte altre. Google fa un ottimo lavoro nel comprendere il significato della query e il vero intento del visitatore. Non si tratta solo di abbinare parole e frasi.

Oggi le pagine sono considerate pertinenti ad un argomento più ampio, non solo ad un settore specifico. È più probabile che una pagina venga classificata per dozzine di frasi. Alcune di esse possono essere molto potenti nell’attrarre visitatori, altre meno.

Controllare il posizionamento SEO: esempio pratico

Hai trovato un’opportunità SEO, così corri per ottimizzare al meglio la pagina. Inserisci la frase davanti al tag title, riscrivi la tua intestazione e riordini le parole nel corpo del testo. Ma in questo modo potresti aver reso la pagina meno pertinente per una frase ancora migliore!

Ecco un esempio. Un rapido controllo del rapporto sulle query mostra che questo sito è all’ 8 ° posto per “requisiti di web design”. Questa è una classifica di prima pagina, ma c’è spazio per miglioramenti!

Prima di iniziare a cambiare pagina, rallentiamo e assicuriamoci di non danneggiare un altro posizionamento nascosto. Troviamo tutte le frasi per le quali questa pagina si classifica.

Trovare le frasi per cui si posiziona la tua pagina

È una questione molto importante!

Ecco la procedura dettagliata di Google Analytics per trovare ogni frase per cui si classifica una specifica pagina web:

1. Vai ad Acquisizione > Search Console > Landing Pages

Questa è la sezione di Analytics che estrae i dati da Google Search Console, ma prima devi collegarle. Se non sono collegate, puoi farlo direttamente da Search Console seguendo le istruzioni di seguito.

2. Trova la pagina

Per trovare la pagina cerca la frase di posizionamento in Google e controlla i risultati di ricerca. Scorri poi attraverso questo report e una volta trovata cliccaci sopra.

3. Rivedi le classifiche

Ora stai esaminando alcune informazioni molto preziose. Questo è un elenco di tutte le frasi per le quali si classifica la pagina.

Non preoccuparti se i dati “post click” sono spariti (bounce rate, pagine/sessione, conversion rate, ecc.), i dati del posizionamento di ricerca ci sono ancora (impression, clic, CTR e posizione media).

Non essere troppo entusiasta nel vedere per quante frasi è classificata una pagina, molte di queste saranno classificate in basso. Ci sono frasi per le quali ti classificherai 300+. Significa che ti stai posizionando a pagina 30 in Google!

Ricordati che non vinci se sei quaggiù.

Poiché ci sono così tante frasi, usa la casella del filtro per trovare la tua frase originale e assicurati di essere ben posizionato con quella.

4. Ordina il report per “click”

Se vedi la frase originale, sei nel posto giusto. Ora diamo un’occhiata a tutte le altre frasi per le quali si classifica e dalle quali ricevi traffico. Rimuovi il filtro e ordina per click. Questo è un elenco di ciò che funziona. I click sono (ovviamente) impressioni moltiplicate per la percentuale di click. Se il valore di questo dato è alto, le cose funzionano bene e significa che queste sono le frasi chiave per cui la pagina è meglio ottimizzata al momento.

In questo esempio, la frase che avevamo scelto (“requisiti di web design”), non è in cima alla lista.A quanto pare, questa pagina funziona bene per altre frasi!

Morale: l’ottimizzazione per una frase de-ottimizza le altre. Se avessimo aumentato la frequenza e la prominenza di una frase, avremmo potuto diminuire la frequenza e la prominenza delle altre.

L’ottimizzazione SEO delle pagine già classificate

Ecco un elenco delle linee guida da seguire prima di ottimizzare una pagina esistente. Innanzitutto, controlla tutte le frasi per cui la pagina si classifica e da cui riceve traffico.

Se la pagina non riceve traffico da molte frasi…

Vai avanti e rimetti a fuoco la pagina sulla frase appena scoperta utilizzando le migliori pratiche SEO on-page.

  • Metti la frase all’inizio del titolo
  • Usa la frase una volta nell’intestazione
  • Usa la frase nella meta description
  • Conferma che la frase venga utilizzata più volte nel corpo del testo
  • Rendila una pagina eccezionale per l’argomento, aggiungendo risposte, dettagli, citazioni, statistiche, esempi, immagini, video, ecc…

Se la pagina riceve già un buon traffico da altre frasi popolari…

Non spostare il focus della frase chiave o rischierai di perdere quel traffico, ma cerca di usare la SEO semantica per aumentare la pertinenza della frase.

  1.  Usa la frase nei sottotitoli e nel corpo del testo
  2.  Considera l’idea di aggiungere la frase alla meta description, ma senza rimuovere le istanze delle altre frasi.
  3. Assicurati che la pagina sia veramente utile per quell’argomento.

Guarda in entrambe le direzioni prima di rinunciare alla frase. La chiave è sapere cosa sta già funzionando, e ci sono molti modi per scoprirlo. Ma ora permettimi di mostrarti qualcos’altro.

5 modi per controllare il posizionamento SEO delle tue pagine

Esistono altri metodi per controllare il posizionamento SEO delle tue pagine. Anzi, non solo le tue!

Se ti è piaciuto trovare le tue classifiche, amerai ancora di più vedere le classifiche dei tuoi concorrenti. Ma prima di controllare gli strumenti di analisi della concorrenza, andiamo direttamente alla fonte e controlliamo i nostri dati di posizionamento in Google Search Console.

1. Google Search Console

Qui troverai il report “Analisi di ricerca”. Se non hai familiarità con questo report, avrai bisogno di aiuto per trovare le classifiche per una determinata pagina.

Segui questi passi:

  1. Passa da “Query” (la visualizzazione predefinita) a “Pagine”.
  2. Clicca sulla pagina che desideri controllare. Hai appena aggiunto un filtro al report.
  3. Ora fai clic su “Query”. Questo non ti riporta alla visualizzazione di tutte le frasi chiave. Ti mostra le query solo per la pagina selezionata.
  4. Seleziona la casella “Posizione” in alto

Ora la tua schermata dovrebbe assomigliare a questa:

Come vedi dall’immagine, puoi visualizzare le frasi in ordine di posizionamento, dalla meglio alla peggio posizionata:

Non sorprenderti se non corrisponde esattamente ai dati di Analytics, la cosa è normale.

Trova la tua frase in questo elenco. Per la maggior parte dei siti web, devi semplicemente cliccare sulla casella “Posizione” per aggiungere questa dimensione al report.

Ora controlliamo le classifiche dei siti web della concorrenza. Ci sono diversi strumenti che lo fanno bene, sia con versioni gratuite, che ti danno alcuni dati, sia in versioni a pagamento più complete. Alcuni offrono anche più funzionalità di quelle elencate.

2. Alexa

Alexa ha recentemente lanciato la sua “Matrice di parole chiave della concorrenza“. Essa ha la funzione di mostrare le frasi, la loro popolarità e il loro grado di competitività. Inoltre, i filtri hanno piccoli slider che permettono di poter scegliere facilmente gli intervalli di numeri.

3. SEMrush

SEMrush è probabilmente lo strumento di ricerca delle frasi chiave più conosciuto. Dispone di una moltitudine di dati tra cui la frase, il posizionamento, il volume di ricerca (popolarità), la quota di traffico stimata e l’andamento nel tempo. Questo report è molto facile da esportare.

4. SpyFu

Un altro servizio molto popolare di controllo del posizionamento. SpyFu mostra frasi chiave, posizionamento, ricerche per mese (popolarità), difficoltà, costo per click e equivalenti pubblicitari a pagamento, mostrando il valore presunto di ogni posizione. Piccole frecce colorate rendono facile vedere il cambiamento di grado nel tempo.

5.SimilarWeb

SimilarWeb è un potente strumento di analisi della concorrenza. È famoso soprattutto per l’accuratezza dei suoi stimatori di traffico, ma possiede anche un simpatico strumento che mostra chi si posiziona per le frasi scelte. Inoltre sottolinea la percentuale di quota di traffico su numeri di ranking specifici, il che non è altrettanto divertente, ma ti consente di selezionare intervalli di date e località.

Controlla il posizionamento SEO del tuo sito!

Esistono tanti modi per controllare il tuo posizionamento SEO. Analizza il ranking delle tue pagine specifiche prima di modificare il contenuto per la frase chiave e il targeting per argomento. Controlla il posizionamento dei siti della concorrenza prima di modificare la tua strategia di contenuto o creare una mappa per il tuo nuovo sito.

Misura due volte, ma classifica una volta sola.

E se avessi dei dubbi, sarò lieto di rispondere alle tue domande. Contattami!

consulenza personalizzata seo